(brevi note su legge e diritto) – Il personale ferroviario incaricato del controllo dei biglietti riveste la qualifica di pubblico ufficiale.

Il verbale di contravvenzione redatto dal personale ferroviario incaricato del controllo dei biglietti di linea è un atto pubblico che fa piena prova fino a querela di falso.

Brevi note su legge e diritto di Stefano Ligorio. Il personale ferroviario incaricato del controllo dei biglietti riveste la qualifica di pubblico ufficiale.
Il personale ferroviario incaricato del controllo dei biglietti riveste la qualifica di pubblico ufficiale.

La Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 29580, del 22-10-2021 (Rv. 662566 – 01 – cortedicassazione.it), ha statuito che: Il personale ferroviario (nella specie, di Trenitalia s.p.a.) incaricato, nell’ambito della attività di prevenzione ed accertamento delle infrazioni relative ai trasporti, del controllo dei biglietti di linea riveste la qualifica di pubblico ufficiale. Ne consegue che il verbale di contravvenzione redatto durante dette operazioni è un atto pubblico dotato, quanto alla sua provenienza da chi l’ha formato, nonché alle dichiarazioni delle parti ed agli altri fatti che il pubblico ufficiale attesti esser avvenuti in sua presenza o da lui compiuti, di efficacia probatoria privilegiata, contestabile, tanto ove ne sia dedotta l’alterazione, pur involontaria o dovuta a cause accidentali, quanto nel caso in cui si lamentino errori od omissioni di natura percettiva da parte del medesimo pubblico ufficiale, con la proposizione, nel giudizio di opposizione, della querela di falso (Riferimenti normativi: Cod. Civ. art. 2699, Cod. Civ. art. 2700 CORTE COST., Cod. Proc. Civ. art. 221, Legge 01-09-2011 n. 150 art. 6 CORTE COST.),

il verbale di contravvenzione redatto dal personale ferroviario incaricato del controllo dei biglietti di linea è un atto pubblico che fa piena prova fino a querela di falso, in quanto proveniente da soggetto che, nell’ambito dell’attività di prevenzione e accertamento delle infrazioni relative ai trasporti, riveste la qualità di pubblico ufficiale.

***

Il libro di Stefano Ligorio: ‘IL RISARCIMENTO NEL PROCESSO CIVILE -errori da evitare, e rimedi esperibili- (Guida Pratica alla luce del Codice Civile, del Codice di Procedura Civile, e della Giurisprudenza in materia)’.

***

Altri articoli sul tema li trovi anche qui.

N.B. Stefano Ligorio è anche autore di un libro dal titolo: ‘IL RISARCIMENTO NEL PROCESSO CIVILE -errori da evitare, e rimedi esperibili– (Guida Pratica alla luce del Codice Civile, del Codice di Procedura Civile, e della Giurisprudenza in materia)’.

Stefano Ligorio