L’ultima mia fatica….; il mio nuovo Libro appena uscito: ‘IL RISARCIMENTO NEL PROCESSO CIVILE -errori da evitare, e rimedi esperibili-‘ (Giuda Pratica alla luce del Codice Civile, del Codice di Procedura Civile, e della Giurisprudenza in materia).

Lo scopo della presente opera è quello di ‘istruire’ il lettore (non competente in materia legale), su come dovrebbe essere iniziato e perseguito un processo civile per una richiesta risarcitoria.

Chi scrive, tenendo conto che, in generale, il lettore comune non ha dimestichezza con i termini e le questioni in materia di codice civile e codice di procedura civile, ha, dunque, ritenuto, nella presente opera, di semplificare al meglio la ivi esposizione e argomentazione, avendo cercato, altresì, di essere sintetico e coinciso, per non tediare troppo chi deve leggere.

Questo libro si ritiene possa essere alla portata di molti, e oltre che, ovviamente, dei professionisti della materia legale, anche di coloro, i quali pur non essendo competenti, abbiano almeno una passione per quel che qui concerne.

In questo libro, chi scrive ha voluto, in premessa, fare un’ampia e generale disamina su ciò che l’individuo, il quale abbia subito un danno, debba operare, con attenzione, puntualità, e precisione, nella circostanza in cui voglia iniziare un processo civile, e su ciò che, conseguentemente, il proprio avvocato dovrebbe, diligentemente, operare instaurando e perseguendo il processo.

In tal senso, ci si è soffermati su alcune circostanze relative, ovvero, sul momento della redazione dell’atto di citazione, e sulla modificabilità del ‘petitum’ (ovvero, la somma richiesta a titolo di risarcimento) e della ‘causa petendi’ (ovvero, le ragioni in fatto e in diritto dell’azione proposta), in seno alla prima udienza di comparizione e trattazione ex art. 183 co. 5, c.p.c., e/o in seno al successivo deposito della Memoria ex art. 183 co. 6, n. 1, c.p.c.

Oltre a ciò, si è voluto anche argomentare sulla circostanza in cui, per svariate e possibili motivazioni, si fosse costretti ad iniziare un nuovo processo civile, dopo averne già esperito uno passato in giudicato (ovvero, conclusosi con sentenza definitiva), con la stessa parte avversa, ma con un petitum e una causa petendi diversi, anche solo in parte.

Ogni argomentazione di tipo giuridico è stata, precisamente, ivi svolta alla luce della giurisprudenza tutta in materia, con l’intento di far rilevare, in seno alle questioni tecniche ivi trattate, la reale e corretta loro applicazione in linea con quanto previsto dal codice civile e dal codice di procedura civile.

Libro: ‘IL RISARCIMENTO NEL PROCESSO CIVILE –errori da evitare, e rimedi esperibili-‘ (Giuda Pratica alla luce del Codice Civile, del Codice di Procedura Civile, e della Giurisprudenza in materia), disponibile su AMAZON, e a breve ordinabile in tutte le librerie italiane.

Stefano Ligorio

3 pensieri riguardo “L’ultima mia fatica….; il mio nuovo Libro appena uscito: ‘IL RISARCIMENTO NEL PROCESSO CIVILE -errori da evitare, e rimedi esperibili-‘ (Giuda Pratica alla luce del Codice Civile, del Codice di Procedura Civile, e della Giurisprudenza in materia).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...