(brevi note su legge e diritto) – L’omessa integrazione del pagamento del contributo unificato…

Il contributo unificato. In merito all'eventualità di omessa integrazione del pagamento del contributo unificato, il quale dev'essere nuovamente versato (a titolo di integrazione) con l'eventuale modifica del petitum, la legge 91/2002, come modificata dal D.L. 11 marzo 2002, specifica che: “Nell'ipotesi in cui manchi la suddetta dichiarazione, la causa si presume del valore di cui … Continua a leggere (brevi note su legge e diritto) – L’omessa integrazione del pagamento del contributo unificato…

Legge e Diritto – Il ‘ne bis in idem’ nel processo civile.

In evidenza

Il 'ne bis in idem' nel giudizio civile. La locuzione 'ne bis in idem' esprime un principio del diritto per via del quale un giudice non può decidere due volte sulla stessa 'azione' se si è formata la cosa giudicata, in altre parole, rappresenta il divieto di riproporre una domanda giudiziale su una questione che … Continua a leggere Legge e Diritto – Il ‘ne bis in idem’ nel processo civile.

Legge e Diritto – L’atto di citazione produce l’interruzione del termine di prescrizione e la sospensione dello stesso per tutta la durata del processo civile e fino al momento in cui passa in giudicato la sentenza che definisce il giudizio.

In evidenza

L'atto di citazione e i suoi effetti ai fini della prescrizione... Con la proposizione della domanda giudiziale, ai sensi del co. 1 dell'art. 2943 c.c. ("La prescrizione è interrotta dalla notificazione dell'atto con il quale si inizia un giudizio, sia questo di cognizione ovvero conservativo o esecutivo") scaturisce l'effetto interruttivo permanente della prescrizione, nel senso che si … Continua a leggere Legge e Diritto – L’atto di citazione produce l’interruzione del termine di prescrizione e la sospensione dello stesso per tutta la durata del processo civile e fino al momento in cui passa in giudicato la sentenza che definisce il giudizio.

Legge e Diritto – Le conseguenze della ‘colpa grave’ e/o ‘malafede’ -ex art. 96 c.p.c.-, di una parte, nel processo civile.

In evidenza

La 'colpa grave' e/o la 'malafede' ex art. 96 c.p.c. In sede di udienza per la precisazione delle conclusioni si potrà avanzare la domanda per responsabilità aggravata ex art. 96 c.p.c. (e/o integrare la domanda risarcitoria, nel caso sia l'attore ad avanzarla) contro la parte che abbia agito e/o resistito, in giudizio, in evidente 'colpa … Continua a leggere Legge e Diritto – Le conseguenze della ‘colpa grave’ e/o ‘malafede’ -ex art. 96 c.p.c.-, di una parte, nel processo civile.

Legge e Diritto – L’atto di citazione -art. 163 c.p.c.- nel processo civile.

In evidenza

L'atto di citazione. Nell'atto di citazione, di un processo civile -art. 163 c.p.c.-, l'avvocato diligente, oltre a dover fare molta attenzione nell'esporre quanto previsto dal co. 3, dell'art. 163 c.p.c., ai n. 1, 2, 6 e 7, deve soprattutto, quanto più compiutamente possibile, ivi 'cristallizzarvi' i fondamentali elementi costitutivi, ovvero il 'petitum' e la 'causa … Continua a leggere Legge e Diritto – L’atto di citazione -art. 163 c.p.c.- nel processo civile.