(Medicina in breve) – L’attività fisica nei malati oncologici.

Attività fisica nei pazienti oncologici. Una moderata e regolare attività fisica (praticata con le opportune cautele, ove sia possibile, a seconda della specificità del singolo caso) nei malati oncologici che abbiano concluso una chemioterapia avrebbe l'ulteriore effetto positivo di contrastarne i numerosi effetti negativi incidenti sull'intero organismo in particolare per quanto riguarda quelli inerenti all'apparato … Continua a leggere (Medicina in breve) – L’attività fisica nei malati oncologici.

(Medicina in breve) – Attività fisica e funzioni cognitive negli anziani…

L'attività fisica negli anziani. L'attività fisica, se costante e moderatamente intensa, è un grande aiuto, tra i tanti evidenti benefici, nel frenare l'invecchiamento del cervello nei soggetti anziani, a patto che, come predetto, si tratti di -regolare- attività fisica che impegni la forza muscolare in modo sufficientemente moderato. Per cui le semplici camminate, passeggiate, e … Continua a leggere (Medicina in breve) – Attività fisica e funzioni cognitive negli anziani…

(Medicina in breve) – Buonumore e attività fisica…

Buonumore e attività motoria. Praticare una costante e regolare attività fisica -moderatamente intensa- rende l'umore più positivo, in altre parole è in grado di dare una sensazione di felicità e di benessere psico-emotivo dai risvolti anche duraturi. L'attività fisica regolare (moderatamente intensa) sembra essere precisamente correlata, tra i tanti evidenti benefici, al benessere psichico, del … Continua a leggere (Medicina in breve) – Buonumore e attività fisica…