(brevi note su legge e diritto) – Il limite di reddito, aggiornato al 2021, ai fini dell’ammissione al patrocinio a spese dello Stato.

Il limite di reddito, al 2021, ai fini dell’ammissione al gratuito patrocinio.

Il limite di reddito, aggiornato al 2021, ai fini dell'ammissione al patrocinio a spese dello Stato.
Il limite di reddito, aggiornato al 2021, ai fini dell’ammissione al patrocinio a spese dello Stato.

Il Ministero della Giustizia, con decreto del 23-07-2020 (pubblicato in Gazzetta Ufficiale, ‘Serie Generale’, n. 24 del 30-01-2021), ha provveduto all’adeguamento dei limiti di reddito per l’ammissione al patrocino a spese dello Stato (art. 77, del testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di spese di giustizia, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 30 maggio 2002, n. 115, che fissa le condizioni reddituali per l’ammissione al patrocinio a spese dello Stato) aggiornandolo a euro 11.746,68.

Per essere, dunque, ammessi al gratuito patrocinio si deve avere un reddito imponibile ai fini dell’imposta generale sul reddito (risultante dall’ultima dichiarazione) non superiore, odiernamente, a euro 11.746,68.

(N.B. Il reddito è costituito dalla somma dei redditi di ogni eventuale familiare convivente).

E’ sempre bene che l’interessato, ove ricorra l’anzidetto requisito, faccia, in tal senso, una precisa richiesta al proprio avvocato.

***

Altri articoli sul tema li trovi anche qui.

N.B. Stefano Ligorio è anche autore di un libro dal titolo: ‘IL RISARCIMENTO NEL PROCESSO CIVILE -errori da evitare, e rimedi esperibili– (Guida Pratica alla luce del Codice Civile, del Codice di Procedura Civile, e della Giurisprudenza in materia)’.

Stefano Ligorio