Poesie – Scendere nel giardino di luce.

Titolo Poesia: Scendere nel giardino di luce.

Perché anche la Poesia, al pari dell’Aforisma, è in grado di ‘incentivare’ conoscenza e consapevolezza.

Poesie di Stefano Ligorio – Scendere nel giardino di luce.
Poesie di Stefano Ligorio – Scendere nel giardino di luce.
Poesie di Stefano Ligorio – Scendere nel giardino di luce.
Poesie di Stefano Ligorio – Scendere nel giardino di luce.

Scendi amore mio,

scendi nel giardino che io preparo per te;

è tempo, infatti, di prepararsi per la raccolta

di ogni genere di buoni frutti.

In questo giorno, dopo le continue angustie,

dopo le crudeli devastazioni,

è giunto il tempo,

il tempo di iniziare ad avere le visioni

di ciò che fu promesso e che arriva,

si, viene, su ali spiegate, a coprire il nostro giardino di luce.

Non temere amore mio,

nel tempo che fu,

la furiosa devastazione mi rese folle e crudele…

Il sangue della battaglia,

come per effetto di un vino rosso spumeggiante,

mi rese furioso e sanguinario,

accecato dal fremito della mia vendetta.

Pur con ciò, tu fosti sempre con me;

come per un patto di inaudita fedeltà,

tu rimanesti imperterrita al mio fianco.

Ero diventato un feroce guerriero

assetato solo del sangue dei miei nemici…

Povero me, dimenticavo, continuamente,

ciò che era davvero importante per me…

Eppure, mia luce di vita,

il mio pensiero andava sempre a te…,

ma l’accecante mia vendetta

oscurava la mia luce per te…

Povero me…

Amare è essenza,

ed essere amati è fondamento dell’essenza…

Ora che la battaglia sta per giungere al termine,

ora che i miei occhi hanno visto

la mia follia di vendetta e di inquietudine,

ora scendo nel nostro giardino di luce…

Preparo per te il banchetto adorno di bei frutti,

pongo il sigillo per te all’entrata,

innalzo l’emblema di pace,

e dispongo ai quattro lati i guardiani di luce e prosperità.

D’ora in poi nessuno osi svegliare la mia amata,

nessuno osi disturbare le sue visioni

di cose promesse e che vengono…

Si compia la beata promessa,

scenda la luce,

e illumini il nostro giardino che io preparo per te.

I guardiani di pace siano guerrieri feroci contro i nemici;

offro loro la spada e lo scudo di verità.

Io riposerò delle mie fatiche nel giardino

che oggi preparo per te amore mio.

Bella come una sfolgorante luce dorata,

il tuo viso angelico è adorno di pietre pure

e grezze dal valore inestimabile.

Faccio un’altra promessa amore mio,

scendo nel nostro giardino,

lascio la spada e lo scudo ai guardiani,

e prendo gli strumenti della nostra terra,

per coltivarla con cura ogni dì.

Per questo giorno ho fatto venire, da Oriente,

carri pieni di pietre preziose e di tessuti pregiati;

voglio vestirti del mio amore,

con gioielli grezzi e puri,

e con tessuti di seta finissima,

affinché tu sia proclamata ciò che sei, che eri,

e che per sempre sarai”.

***

Per altre Poesie clicca qui.

N.B. Stefano Ligorio è anche autore di alcuni libri di Aforismi, Riflessioni e Poesie: ‘Aforismi e Riflessioni’‘AFORISMI (raccolta) di Stefano Ligorio’‘POESIE (raccolta) di Stefano Ligorio’‘RIFLESSIONI (raccolta) di Stefano Ligorio’.

Stefano Ligorio