(brevi note su legge e diritto) – Le conseguenze penali, civili, e disciplinari, per il CTU infedele al suo giuramento -art. 193 c.p.c.-.

Le conseguenze per il CTU infedele.

Le conseguenze penali, civili, e disciplinari, per il CTU infedele al suo giuramento -art. 193 c.p.c.-.

Un CTU -Consulente Tecnico d’Ufficio nel processo civile- (come anche il perito nel processo penale),

-in qualità di consulente tecnico del Tribunale è sotto giuramento:

art. 193 c.p.c.: <Giuro di bene e fedelmente adempiere alle funzioni affidatemi al solo scopo di far conoscere al giudice la verità>,

per gli stessi motivi, nella causa civile in cui è chiamato a fare l’accertamento tecnico richiestogli, lo stesso riveste un ruolo di pubblico ufficiale, con tutti i diritti e doveri che ne conseguono,

e anche le eventuali severe conseguenze -a vario titolo, e sotto vari profili- in caso di inadempienza al predetto giuramento prestato, sia in sede civile (artt. 64 c.p.c. e 2043 c.c.), sia in sede penale (artt. 373 c.p., 374 c.p., 318 c.p., 319 c.p.), sia in sede disciplinare (artt. 19, 20 e 21 disp. att. c.p.c., artt. 62 cod. deont. med.).

Altri articoli sul tema li trovi anche qui.

N.B. Stefano Ligorio è anche autore di un libro dal titolo: ‘IL RISARCIMENTO NEL PROCESSO CIVILE -errori da evitare, e rimedi esperibili– (Giuda Pratica alla luce del Codice Civile, del Codice di Procedura Civile, e della Giurisprudenza in materia)’.

Stefano Ligorio

Un pensiero riguardo “(brevi note su legge e diritto) – Le conseguenze penali, civili, e disciplinari, per il CTU infedele al suo giuramento -art. 193 c.p.c.-.

I commenti sono chiusi.