(Medicina in breve) – La frequente inutilità dell’integrazione di sostanze naturali in malattie come ansia e/o depressione…

L’integrazione di sostanze naturali in malattie come ansia e depressione.

La frequente inutilità dell’integrazione di sostanze naturali in malattie come ansia e/o depressione…

Il mero aumento di serotonina con l’integrazione di sostanze naturali (ad es. triptofano, 5-idrossitriptofano o 5-HTP, ecc..) è relativamente efficace esclusivamente quando la malattia ansioso o ansioso/depressiva non si è innescata del tutto…, in quanto, nella malattia sintomatica, il mero aumento della serotonina non solo non induce alcun beneficio verso la guarigione dalla malattia, ma può, in alcuni casi particolari, finanche peggiorarne i sintomi…
Nella malattia vera e propria si crea una indotta ipersensibilità dei recettori serotoninergici, dovuta ad una cronica carenza di serotonina cerebrale, per cui solo una costante e uniforme presenza di serotonina (nel cervello) potrà portare, nel tempo, alla loro normosensibilizzazione e, dunque, alla scomparsa dei sintomi correlati.
A tal riguardo solo l’antidepressivo (specie del tipo SSRI) è in grado di creare tutto ciò…

Altri articoli sul tema li trovi anche qui.

N.B. Stefano Ligorio, in ambito di tematiche mediche, è anche autore di un libro dal titolo: ‘La Strana Malattia: Come prevenire, diagnosticare, e curare, l’ansia (ansia sociale, ansia generalizzata e ansia somatizzata) e la depressione (depressione maggiore e depressione cronica -distimia)’, ma anche di: ‘Il Cancro -Vademecum- (Guida Pratica alla Prevenzione e alla Cura del Tumore Maligno)’.

Stefano Ligorio