(brevi note su legge e diritto) – L’indennità di accompagnamento spetta a tutti gli eredi del defunto.

Gli arretrati dell’indennità di accompagnamento spettano a tutti gli eredi del defunto.

Il diritto allindennità di accompagnamento, in ordine agli invalidi civili che ne abbiano diritto, nasce sulla base della relativa domanda svolta -dal soggetto- e del titolo normativo che la riconosce.

Ordunque, come precisato da Cassazione civ n. 1323/2016, nella circostanza che il destinatario degli arretrati dell’indennità di accompagnamento muoia, il diritto a ricevere le somme arretrate si trasmette per successione, in parti uguali, a tutti gli eredi, senza che sia rilevante il fatto che solo uno di essi si sia effettivamente occupato di assistere il defunto.

Altri articoli sul tema li trovi anche qui.

N.B. Stefano Ligorio è anche autore di un libro dal titolo: ‘IL RISARCIMENTO NEL PROCESSO CIVILE -errori da evitare, e rimedi esperibili– (Giuda Pratica alla luce del Codice Civile, del Codice di Procedura Civile, e della Giurisprudenza in materia)’.

Autore Stefano Ligorio