(notizie Ansa.it) – Salute: policitemia vera, malattia rara da 1.000 casi anno

Avanzano nuovi farmaci, capostipite Ruxolinitib atteso in Italia

RIMINI, 20 OTT – Una malattia rara che vede manifestarsi circa 1.000 nuovi casi all’anno sul territorio italiano e che ha un’incidenza intorno ai 2-3 ogni 100.000 abitanti. E’ la policitemia vera, malattia mieloproliferativa, riconosciuta, dal 2008, come neoplasia tumorale e uno degli argomenti trattati nell’ambito del XIV Congresso nazionale di Sies, la Società Italiana Ematologia Sperimentale in corso al Palacongressi di Rimini e che vede 600 partecipanti all’assise e 100 relatori.
Una patologia dovuta ad una alterazione delle cellule del midollo osseo che porta ad una proliferazione incontrollata di alcune cellule del sangue – in questo caso prevalentemente i globuli rossi – che ha carattere cronico, ossia a decorso lento e progressivo. Per diagnosticarla e valutare il suo andamento, due sono i valori fondamentali che vengono presi in considerazione e che si ricavano dall’esame del sangue: l’emoglobina e l’ematocrito.
La policitemia vera, ha osservato a margine del Congresso riminese Alessandro Maria Vannucchi, professore associato di Ematologia dell’Università degli Studi di Firenze, “viene considerata ancora tra le malattie rare il che significa che ha un’incidenza più o meno attorno ai 2-3 ogni 100.000 abitanti per anno…

Continua a leggere l’articolo

Fonte: ansa.it

N.B. Il sottoscritto Stefano Ligorio, autore del blog, non è responsabile di eventuali inesattezze, o non veridicità, inerenti il contenuto dell’articolo in oggetto, in quanto trattasi di testo reperito da fonte esterna.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...